Dopo un anno di pandemia siamo tutti esausti e sfiniti da questo tira e molla di aperture e chiusure inevitabili, che condizionano però enormemente la nostra vita privata e sociale.

Una cosa però è certa: abbiamo una voglia e un bisogno enorme di ripartire, di tornare a fare il nostro lavoro, di viaggiare e far viaggiare per caricarci di nuove energie positive.

Per questo motivo, anche se la ripartenza è ancora indefinita dal punto di vista temporale, ho ripreso a lavorare sulle nuove proposte di viaggi accessibili 2021 che usciranno nelle prossime settimane. Speriamo di poter ripartire a inizio giugno 

Toscana, Friuli, Veneto, Campania sono le destinazioni accessibili che saranno previste per l'estate-autunno 2021.

Nel frattempo ho continuato a lavorare sul fronte della formazione per sensibilizzare le imprese turistiche-ricettive, le associazioni di categoria e le amministrazioni pubbliche sull'importanza strategica dell'accessibilità per la ripresa del settore turistico.

Lo scorso 22 marzo in collaborazione con il CERPA Italia Onlus e con il Comune di Siena abbiamo realizzato un evento online sul tema del Turismo per Tutti nell'ambito del progetto "Strade di Siena" e Turismo attivo. Si è parlato di opportunità, di comunicazione inclusiva, di progettazione accessibile e dell' gestione dell'emergenza per garantire alle persone con disabilità sempre e dovunque la sicurezza.

Mi auguro che all'evento formativo seguano azioni concrete per migliorare l'accessibilità del territorio e delle imprese nell'ottica perché solo così si può diventare una destinazione accessibile ed accogliente per tutti.